Viaggio in Oman

VIAGGIO IN OMAN

DAL 19 AL 27 MARZO 2020

  • GIORNO 1, GIOVEDI 19 MARZO: PARTENZA PER FIUMICINO E VOLO PER MUSCAT

    Nel primo pomeriggio raduno dei Sigg. Partecipanti nella sede stabilita, sistemazione in pullman g.t. e partenza per l’aeroporto di Roma Fiumicino. All’arrivo operazioni d’imbarco e partenza con volo di linea per MUSCAT Ethiad Airways via Abu Dhabi. Nottata in volo.

  • GIORNO 2, VENERDÌ 20 MARZO: MUSCAT

    Arrivo a MUSCAT, vivace e affascinante capitale del Sultanato dell’Oman. Disbrigo delle pratiche per l’ottenimento del visto. Trasferimento in pullman privato in hotel. Pranzo e sistemazione nelle camere riservate. Nel pomeriggio incontro con la guida e primo giro orientativo della città fino a raggiungere l’animato porto di Muttrah. Imbarco sulla caratteristica imbarcazione locale, il dhow e minicrociera per assistere al tramonto. Al termine passeggiata nel colorato Muttrah suq, il più fornito dell’intera penisola araba: abiti tradizionali, gioielli, spezie, tappeti, khanjar (i tradizionali pugnali scolpiti in argento e avorio). Rientro in hotel per la cena. Pernottamento.

  • GIORNO 3, SABATO 21 MARZO: MUSCAT

    Pensione completa. Intera giornata dedicata alla visita di MUSCAT. La città si estende ai piedi della catena dell’Hajar, uno dei principali rilievi della regione e si affaccia sul Golfo dell’Oman. Dal punto di vista architettonico ha una struttura araba, con case basse bianche o color sabbia, sulle quali svettano i minareti e le cupole delle moschee. I resti archeologici documentano l’esistenza di un villaggio di pescatori in quest’area già nel quinto millennio a.c. e fanno quindi di Muscat una delle città più antiche del Medio Oriente. Convertita all’Islam nel VII secolo, ricoprì via via un crescente ruolo commerciale. Nel 1507 fu occupata dai portoghesi che vi restarono fino al 1650 quando il sultano Bin Sayf la liberò fondando un impero esteso da Zanzibar al Pakistan. Il trasferimento della capitale a Zanzibar segnò il declino di Muscat, che risorse a nuovo splendore con la salita al potere dell’attuale sultano Qaboos Bin Said. Durante la visita si potranno ammirare Il magnifico Palazzo Al Aalam (esterno) e la Grande Moschea del Sultano Qaboos che è la terza più grande moschea del mondo. Nel pomeriggio visita della Amouage Factory, famosa nel mondo per i suoi profumi e fragranze orientali.

  • GIORNO 4, DOMENICA 22 MARZO: MUSCAT – NAKHAL – NIZWA

    Prima colazione in hotel e partenza. Le fortezze e i castelli sono una delle principali attrazioni dell’Oman, magnifiche e imponenti strutture che punteggiano alture e speroni rocciosi in tutto il paese. Si calcola che ne esistano più di mille e ognuno di essi presenta una particolarità. A circa 100km da Muscat si trova il Forte di Nakhal, costruito in cima ad un altopiano roccioso a strapiombo su una pianura verdeggiante di palme da dattero (il nome “Nakhl” deriva proprio da “nakheel”, ossia “palme da datteri”). Dopo la visita al forte, sosta per il pranzo pic-nic presso le sorgenti calde di Thowarah. Proseguimento per NIZWA.  Arrivo e sistemazione in hotel nelle camere riservate. Cena, tempo libero, pernottamento.

  • GIORNO 5, LUNEDÌ 23 MARZO: ESCURSIONE A BAHLA E JABREEN

    Prima colazione in hotel. Partenza in pullman per BAHLA, famosa il tutto il Paese per le sue ceramiche oltre che per il Bahla Fort, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1987. Bahla doveva la sua ricchezza alla tribù Banu Nebhan (Nabahina) che ha dominato la regione dell’Oman centrale dal 12° fino alla fine del 15° secolo. Fu il centro dell’Ibadismo (una branca dell’Islam), praticato dagli antichi omaniti e le cui tracce ancora si trovano tra l’Arabia e l’Africa. I recenti lavori di restauro hanno riportato la fortezza al suo antico splendore con l’imponente cinta muraria, le torri d’osservazione alte fino a 55mt, le monumentali porte d’accesso.  Proseguimento per la visita del Castello di Jabreen, costruito intorno al 1670 come roccaforte difensiva e residenza dell’Imam. Le stanze del castello di Jabreen conservano meravigliosi soffitti affrescati e archi con iscrizioni coraniche. La costruzione è dotata di un “falaji”, un tradizionale sistema per la canalizzazione dell’acqua. Sosta per il pranzo. A seguire visita del villaggio di Al Hamra, ai piedi di una montagna con case di fango antiche di oltre 400 anni, alcune ancora abitate. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

  • GIORNO 6, MARTEDÌ 24 MARZO: NIZWA – WAHIBA SANDS

    Prima colazione e partenza in pullman per NIZWA per la visita del forte e del suq. La città è posta ai piedi del versante meridionale del Jebel Akhdar, “La Montagna Verde”, quasi incastonata fra pareti montagnose che sembrano proteggerla. Nizwa possiede corsi d’acqua, frutteti e interminabili palmeti che fioriscono grazie a un clima ottimale. Antica capitale del sultanato, ha mantenuto il sapore e la ricchezza degli edifici costruiti in tipico stile omanita. La città fortificata si erge maestosa nel cuore di un’oasi verdeggiante, punto di incontro tra le piste carovaniere che arrivavano da nord e da sud. La sua vocazione commerciale è ancora oggi testimoniata dal magnifico suq che si snoda tra le mura della città. Pranzo. Proseguimento in direzione sud verso il vasto deserto di Shargiyan, cuore dell’Oman, conosciuto tra i locali come “Wahiba Sands” dal nome della tribù beduina che lo popola.  Grandi dune di sabbia che raggiungono anche i 100 metri di altezza, aree semi-aride di boscaglia, spiagge incontaminate che dividono il deserto dall’Oceano Indiano, tutto contribuisce a rendere il paesaggio magico. Giunti sul limitare del deserto si lascerà il pullman per salire a bordo di fuoristrada 4×4, gli unici mezzi che consentono di muoversi in sicurezza in quest’area. Arrivo presso il campo tendato Arabian Oryx Camp. Subito dopo si effettuerà un giro sulle dune per ammirare uno spettacolare tramonto. Cena e pernottamento nel campo.

  • GIORNO 7, MERCOLEDÌ 25 MARZO: WAHIBA SANDS – WADI BANI KHALID – SUR

    Sveglia di buon mattino se si vogliono ammirare i fantastici colori delle dune all’alba. Prima colazione e partenza dal camp. Dopo un breve percorso si lasceranno i fuoristrada e si proseguirà in pullman sulla strada che conduce al Wadi Bani Khalid. I wadi sono delle valli scavate nella roccia dai torrenti, costellate da oasi e piscine naturali e sono una delle caratteristiche più affascinanti del territorio omanita. Passeggiata fino alle piscine naturali di Wadi Bani Khalid, percorrendo i “falaj”, piccoli canali di irrigazione,  fiancheggiati da alberi di mango e altre coltivazioni. I contadini della zona sono riusciti, nonostante l’asperità del territorio, a coltivare la terra ai piedi delle colline usando le sorgenti d’acqua naturali. Possibilità di fare un bagno rinfrescante. Pranzo. Proseguimento verso la costa fino a raggiungere SUR, annoverata con il suo porto tra le più antiche città del paese. Nell’ambito del commercio marittimo tra l’Oceano Indiano, il Mar Arabico e il Mare dell’Oman, Sur ha rappresentato un’importante trait d’union commerciale e culturale tra la penisola araba e l’India, il Sud-est asiatico e l’Africa. E’ inoltre uno dei centri tradizionali di costruzione dei “dhow” le tipiche imbarcazioni del sultanato. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

  • GIORNO 8, GIOVEDÌ 26 MARZO: SUR – WADI TIWI – BIMAH SINKHOLE – MUSCAT E VOLO DI RIENTRO.

    Prima colazione e partenza in pullman per MUSCAT. Lungo il percorso sosta per una passeggiata nel pittoresco villaggio di Wadi Tiwi, percorrendo stradine tortuose tra piantagioni lussureggianti e laghetti naturali. Pranzo a Wadi Shab e proseguimento per  Bimah Sinkhole per ammirare lo spettacolare cratere di arenaria sul cui fondo l’acqua assume una particolare colorazione blu-verde. Arrivo all’aeroporto di Muscat, operazioni d’imbarco e partenza con volo di linea per Roma Fiumicino (via Abu Dhabi).

  • GIORNO 9,

    Arrivo a Roma Fiumicino, sbarco e proseguimento in pullman lungo la strada del ritorno in sede.

 

€ 2.190,00

ALL’ ATTO DELLA PRENOTAZIONE VERSARE UN ACCONTO DI € 590,00.
SALDO ENTRO IL 19 FEBBRAIO 2020

COMPRENDE: trasferimento in pullman g.t. all’aeroporto di Roma Fiumicino in andata e ritorno; passaggi aerei con voli di linea Ethiad Airways (via Abu Dhabi) in classe economy e con franchigia bagaglio 30 kg.; due pernottamenti all’Hotel Al Falaj Muscat, due pernottamenti al Falaj Daris a Nizwa, un pernottamento all’Arabian Oryx Camp, un pernottamento al Sur Plaza; trattamento di pensione completa dal pranzo del secondo giorno al pranzo del penultimo; acqua minerale durante il viaggio; crociera in dhow a Muscat; tutti i trasferimenti in pullman con aria condizionata; trasferimenti nel deserto in 4×4; visite ed escursioni come da programma con guida parlante italiano; ingressi per le visite previste dal programma; assicurazione Unipol medico-bagaglio.

NON COMPRENDE: tasse aeroportuali (ad oggi € 359,00), visto di entrata in Oman da saldare in arrivo all’aeroporto (€ 25,00); supplemento camera singola (€ 300,00); polizza annullamento viaggio € 140,00 (da richiedere alla prenotazione), bevande, mance, extra in genere e tutto quanto non menzionato alla voce “comprende”. 

Scopri il viaggio…

Scrivici nel form qui di seguito e ti ricontatteremo nel più breve tempo possibile.

Nome *

Cognome *

Email *

Telefono *

Note

Privacy

[recaptcha]